Pubblicato il: 05 Novembre, 2018  Visualizzazioni: 171

I Medici 2, trama terza puntata 6 novembre 2018: la morte del duca di Sforza!

Lorenzo stringealleanze con Milano e Venezia, ma poi l’omicidio rimette tutto in discussione

Visualizza Foto

La fiction storica I Medici-Lorenzo il Magnifico, torna su Rai Uno martedì 6 novembre 2018, alle ore 21:30 circa. Dopo il terribile massacro di Volterra, i Medici vivranno dei momenti felici grazie alla nascita della figlia di Lorenzo e Clarice. Tuttavia, la felicità dura poco, in quanto il Papa pretende che Lorenzo gli ceda Imola. E dunque Firenze potrebbe essere di nuovo accerchiata, inoltre Jacopo ha distrutto il matrimonio di Francesco, minando anche la sua fiducia nei confronti di Lorenzo. I problemi non sono finiti per Lorenzo che dovrà fare fronte alla rivolta di Città di Castello istigata proprio da I Pazzi. Il capostipite de I Medici riuscirà a sedare la rivolta e trovare una nuova alleanza con Sforza e Venezia. Il duca di Milano poi sarà ucciso e tutto ritornerà in discussione.

I Medici 2, trama terza puntata: i Pazzi diventano titolari del conto pontificio

Medici vivono finalmente un momento di felicità con la nascita della di Lorenzo e Clarice. Inoltre l’amicizia con Francesco Pazzi garantisce la pace in città. Inoltre Lorenzo riuscirà a forgiare un solido asse politico tra Firenze, Venezia e Milano. Tuttavia, il momento felice non durerà a lungo, in quanto papa Sisto IV, costringere Sforza a cedergli Imola. Una città strategica nella penisola e questo farà si che Firenze possa essere nuovamente accerchiata. Il giovane Medici, però, cercherà di mantenere il controllo su Imola. A tal proposito proporrà a Giuliano di andarci in qualità di rappresentante. Ma il ragazzo rifiuterà non volendosi allontanare dalla sua amata Simonetta. Intanto, Jacopo che è determinato a distruggere i Medici, riuscirà a far fallire il matrimonio di Francesco tornando ad influenzarlo,minando il rapporto di fiducia con Lorenzo. Tutto ciò, farà si che il Medici abbandonato sia da Sforza che da Francesco, subisca la scelta del papa di nominare i Pazzi suoi nuovi titolari del conto pontificio.

I Medici 2, trama terza puntata: Sforza viene ucciso, Simonetta muore di tisi

L’alleanza tra i Medici, Milano e Venezia, vacilla sempre più ed i Pazzi approfittano di questo momento di debolezza della casata medicea per alimentare un’insurrezione a Città di Castello. Simonetta segretamente malata, lascia Giuliano, il quale per non pensare alla fine della sua relazione, si reca nella città per sedare i tumulti. La situazione diventa ancor più difficile quando il Papa deciderà di muovere guerra contro Città di Castello e Jacopo Pazzi si candiderà a nuovo gonfaloniere di Firenze: la lotta elettorale tra i Medici ed i Pazzi sarà senza esclusione di colpi, ma ancora una volta l’intervento di Clarice sarà fondamentale e permetterà a Lorenzo di mantenere saldo il suo ruolo politico. Il giovane de Medici sarà deciso ad evitare un massacro come quello di Volterra e riuscirà a rompere l’assedio di Città di Castello e a firmare una nuova alleanza con Sforza e Venezia. Il peggio sembra essere finalmente alle spalle, quando un terribile episodio rischia di rimettere tutto in discussione: il duca Sforza di Milano, viene assassinato. Intanto Giuliano che non riuscirà a rassegnarsi alla fine della relazione con Simonetta, la vedrà morire tra le sue braccia. Cosa accadrà ancora?

Non perdetevi la terza puntata de I Medici 2, in onda martedì 6 novembre su Raiuno alle ore 21.15

CATEGORIE