Aggiornato al: 04 Ottobre, 2018  Visualizzazioni: 18066

Il Segreto anticipazioni 4 settembre 2018: Julieta aggredita da suo padre

Dopo la partenza da Puente Viejo, la Uriarte scopre chi è davvero l’uomo che l’ha messa al mondo

Visualizza Foto

Sarà un vero shock per Julieta nella puntata Il Segreto di martedì 4 settembre 2018, quando don Ignacio getterà la maschera diventando l’uomo violento e brutale che aveva detto nonna Consuelo. La ragazza sarà sconvolta e penserà di non avere più scampo. Nel frattempo Saul teme che alla sua amata possa accadere qualcosa, una sorta di sesto senso lo spinge ad andare a cercarla. Per questo decide di mettere da parte la disputa con il fratello e di provare insieme a raggiungerla. Ci riusciranno?

Il Segreto anticipazioni 4 settembre 2018: Julieta in trappola

Nelle scorse puntate avete visto don Ignacio pressare la figlia per indurla a partire. Alla fine Julieta accetta e lascia di corsa Puente Viejo con il genitore. Ma durante il loro viaggio la vettura di don Ignacio improvvisamente si guasta e l’uomo porta la figlia in un capanno, dove l’uomo improvvisamente l’aggredisce senza un apparente valido motivo. Per quale ragione ha fatto una cosa simile? E’ quello che si sta domandando la Uriarte, senza trovare una risposta. E ora quale sarà il destino della giovane?

Il Segreto anticipazioni 4 settembre 2018: insieme per Julieta

Da qualche tempo il rapporto dei fratelli Ortega non è più quello di un tempo e come sapete il motivo è che entrambi amano Julieta. Quando Saul scopre della partenza della ragazza col padre, teme, anzi è quasi certo che corra un grosso pericolo e riesce a convincere il fratello Prudencio a lasciare da parte le loro divergenze per andare a cercarla. L’unico ostacolo è donna Francisca e per aggirarla trovano la scusa di una vecchia zia malata. Ma la Montenegro si infuria, perchè scopre di essere stata presa in giro.

Restate con noi per le prossime anticipazioni Il Segreto dove Dolores farà un annuncio molto importante per il suo futuro, sconvolgendo così non solo il figlio, ma tutta la sua famiglia.