Pubblicato il: 26 Dicembre, 2017  Visualizzazioni: 1038

Il Segreto anticipazioni 2018, minacce di morte ad Hernando

Il Dos Casas non riuscirà a pagare un grosso debito e si ritrova ad affrontare una bruttissima situazione

Visualizza Foto

La vita dei Dos Casas sembra essere costellata solo di disgrazie e nelle puntate Il Segreto in onda nel 2018 dovranno affrontare un’altra situazione a dir poco drammatica. Hernando infatti, dopo essersi riconciliato con Camila, cercherà di risollevare l’azienda di saponi e profumi che ha subito un arresto in seguito alle malefatte di Damian.

L’uomo per farlo stringe un accordo commerciale con l’impresario Aquilino, ma proprio a causa dei sotterfugi di quest’ultimo, finirà per indebitarsi con un usuraio. Hernando in seguito non riuscirà a ripagare il debito e sarà minacciato pesantemente da uno degli scagnozzi dello strozzino e si ritroverà così in una situazione veramente drammatica dalla quale non saprà come uscirne.

Hernando si rivolge ad un usuraio

Hernando intende rimettere in moto l’azienda di saponi e profumi, ancora ferma per le malefatte di Damian e così stringe un patto commerciale con l’impresario Aquilino. L’uomo gli consiglia di risollevare l’immagine dell’azienda ridisegnando tutte le etichette dei prodotti. Per fare ciò, però, il Dosa Casas ha bisogno di denaro e così si reca a Madrid per chiedere un prestito ai banchieri, i quali non glielo concedono.

A quel punto Hernando convinto che con la strategia del nuovo socio, sarà in grado di restituire il prestito in poco tempo, si rivolgerà ad un pericoloso usuraio. In seguito, don Anselmo cercherà di farlo ragionare consigliandogli di dire la verità a Camila e di farsi aiutare da Nicolas, ma lui non vorrà sentire ragioni e farà di testa sua.

Il sabotaggio di Aquilino

Aquilino non è così buono come vuole far credere e saboterà Hernando chiedendo ad un suo complice di impedire la vendita dei profumi e saponi prodotti dall’azienda del Dos Casas. L’uomo scoprirà solo in seguito che le vendite non sono andate come credeva e dovrà così fare i conti con l’impossibilità di ripagare il debito contratto con l’usuraio Exposito. L’uomo consapevole di non poter rispettare la data della scadenza prevista, cercherà di farsi dare una proroga, ma l’usuraio non sarà dello stesso avviso e lo inviterà a ripagare il prestito nel giorno stabilito.

Dopo essersi visto rifutare la proroga dal terribile usuraio, Hernando verrà anche pesantemente minacciato da uno dei suoi scagnizzi. Nel pomeriggio, riceverà la visita di un brutto ceffo, il quale dopo avergli mostrato l’album dei disegni di Beatriz, lo inviterà a restituire il denaro prestatogli dal suo capo, se non vuole che qualcuno faccia del male ai suoi cari.

Hernando teme di essere visto come un fallito

Hernando cercherà di opporsi alla minaccia, ma alla fine non potrà fare altro che adeguarsi alla volontà dell’usuraio. Dopo la visita dello scagnozzo di Exposito, Hernando non riuscirà a nascondere la sua preoccupazione a Camila e Beatriz e così dirà loro di aver creduto che qualcuno si fosse introdotto nell’abitazione dopo aver visto a terra l’album da disegno della figlia.

Subito dopo, don Anselmo parlerà nuovamente con lui consigliandogli ancora una volta di mettere al corrente sua moglie e sua figlia della nuova situazione.  L’uomo anche questa volta non darà ascolto al prelato, e confesserà di non avere il coraggio di informarle, in quanto teme che loro possano vederlo soltanto come un impresario fallito. Cosa succederà in seguito?

Continuate a seguirci sulle nostre pagine per altre anticipazioni sulle puntate italiane de Il Segreto e per scoprire cosa ne sarà di Hernando.