Pubblicato il: 22 Febbraio, 2020  Visualizzazioni: 246

Avanti un Altro, caos in studio: signora del pubblico allontanata per un tatuaggio

L'autore Marco Salvati è stato costretto ad allontanare una signora del pubblico a causa del suo tatuaggio

Visualizza Foto

I telespettatori sono abituati a vedere Avanti un Altro per l’ironia che sa offrire di puntata in puntata, ma nel corso dell’ultima registrazione i toni si sono letteralmente surriscaldati. Come ha fatto sapere Marco Salvati, uno degli autori del game show, una signora del pubblico si è presentata con un tatuaggio a dir poco discutibile. Quale? Quello di Benito Mussolini, impresso giusto sul petto. Sono seguiti momenti di tensione in studio, tanto che la produzione è stata costretta ad allontanare la signora.

Avanti un Altro: caos in registrazione!

Sta facendo molto rumore ciò che è avvenuto nel corso dell’ultima registrazione di Avanti un Altro, il game show di canale 5 condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti. I temi leggeri e divertenti del programma, infatti, sono spariti quando è scoppiata un furiosa lite in studio. A farlo sapere è Marco Salvati, autore del game show, che ha condiviso un post su Twitter a dir poco clamoroso: “Una signora del pubblico si presenta con un tatuaggio del duce sul petto. La invito ad allontanarsi o ad uscire. Le cito la legge Scelba e relativo reato. Mi ricopre di insulti e la faccio allontanare. Va via gridando ‘lo farò sapere a Salvini’. Ormai è tutto sdoganato”. 

Avanti un Altro: la reazione del pubblico

Stando ad altre ricostruzione emerse sul web, pare che la lite tra Marco Salvati e la signora con il tatuaggio sia durata alcuni minuti. Inizialmente sembrava che i toni fossero abbastanza pacati, ma poi si sarebbero accesi di colpo scatenando il malumore generale. È probabile che sia stato l’invito a uscire dell’autore a far infuriare la signora, la quale si sarebbe allontanata piuttosto adirata dallo studio. Tuttavia, il tweet di Salvati ha diviso il mondo social.

Non a caso, a chi ha elogiato la scelta dell’autore si è contrapposto chi ha giudicato il suo comportamento fin troppo orientato.


CATEGORIE