Pubblicato il: 16 Marzo, 2020  Visualizzazioni: 57

Avanti un Altro si ferma per il Coronavirus: Paolo Bonolis protesta!

Il conduttore non ha condiviso la scelta di Mediaset di fermare il suo game show a causa del Coronavirus.

Visualizza Foto

L’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus ha cambiato naturalmente anche il mondo della TV. Molti programmi sono stati sospesi, mentre altri proseguono senza pubblico. Di recente, Mediaset ha fatto sapere che altre trasmissioni verranno fermate. Tra queste c’è anche Avanti un Altro, il game show di canale 5 che sta ottenendo risultati incredibili. La decisione ha lasciato perplesso Paolo Bonolis, il quale non ha esitato a palesare il suo malumore.

Avanti un Altro: il game show si ferma per il coronavirus

La televisione italiana è corsa ai ripari dopo la diffusione del Coronavirus che continua a mettere l’Italia in ginocchio. Mediaset e Rai hanno sospeso diversi programmi e li hanno sostituito con film e serie tv. Qualcuno continua ancora ad andare in onda senza pubblico.Purtroppo ben presto potrebbero essere chiusi. Non a caso, Mediaset ha già fatto sapere che altri tre programmi si fermeranno a causa dell’emergenza sanitaria. Tra questi spicca Avanti un Altro e la decisione non è stata per niente condivisa da Paolo Bonolis. Non a caso, il game show continuerà ad andare in onda con le repliche, sebbene le nuove puntate siano state già registrate.

Avanti un Altro: la protesta di Paolo Bonolis

Lo stop a sorpresa di Avanti un Altro ha fatto arrabbiare numerosi telespettatori. Questi ultimi speravano di trascorrere la quarantena con la spensieratezza che il game show sa regalare. Tuttavia, non sarà così e anche Paolo Bonolis ha avuto molto da ridire. Con un post condiviso su Instagram, il conduttore ha criticato la scelta di casa Mediaset. “Ho appena letto il comunicato di Mediaset che informa sul fermo di tre trasmissioni: Forum, Uomini e Donne, e Avanti un Altro. Prendo atto della decisione aziendale me leggo nel loro testo la seguente frase: “le registrazioni delle nuove puntate dei tre programmi riprenderanno appena la situazione lo consentirà”. Non capisco. Le nostre puntate sono già tutte registrate. Gli ascolti sono ottimi e la gente, in questi giorni difficili, rintraccia in esse un momento di svago. Perché interromperci quando il prodotto è completo e già a loro completa disposizione non necessitando quindi di altre registrazioni? Mah”.

E voi, cosa ne pensate?


CATEGORIE