Pubblicato il: 03 Dicembre, 2018  Visualizzazioni: 610

Gossip news, scoppia il caos sul web per una foto di Vladimir Luxuria

L'ex parlamentare ha puntato il dito contro una pagina di Facebook dopo che questa ha pubblicato una sua foto

Visualizza Foto

Nelle ultime ore, Vladimir Luxuria è finita al centro dell’attenzione per una sua fotografia postata da una pagina Facebook. La pagina in questione è Fotografie Segnanti che da sempre “diverte” i suoi followers storpiando foto contemporanee con eventi storici del passato. Tra le tante vittime della pagina ci è finita anche l’ex parlamentare, la quale non l’ha presa per niente bene. Non a caso, l’umorsimo condiviso con la sua foto ha dato luce ad una vera e propria bufera mediatica.

Gossip news, Vladimir Luxuria contro una pagina Facebook

Un episodio tutt’altro che positivo sta mettendo a dura prova Vladimir Luxuria che ha voluto esprimere il suo dissenso nei confronti di una foto girata sul web. La foto in questione arriva dalla pagina Facebook Fotografie Segnanti, la quale si è divertita a postare la copertina di un libro dell’ex parlamentare usando una didascalia a dir poco discutibile: “Se questo è un uomo di Primo Levi è ancora un’opera molto apprezzata dai lettori per la capacità di creare un forte trasporto emotivo”.

News di Gossip, la foto dello scandalo

Il black humor della pagina ha scatenato l’ira di Vladimir Luxuria che si è detta profondamente offesa. Non tanto per la descrizione che può essere un attacco velato al suo cambio di sesso, bensì peri il fatto di aver utilizzato un libro che parla di lager. C’è da dire, però, che la pagina a riguardo è solita utilizzare questo stile di post e ha coinvolto tanti altri personaggi dello spettacolo. Insomma, non un caso isolato. La foto riguardante Vladimir Luxuria ha spinto la stessa a commentare il post che ha poi condiviso sul suo profilo Facebook.

Gossip news: la risposta di Vladimir Luxuria

L’ex parlamentare e vincitrice di un’edizione dell’Isola dei Famosi ha scritto: “Scopro adesso le volgarità e le battute di chi scrive e di chi commenta questa pagina di Facebook ‘Fotografie Segnanti’. Non è solo un’offesa a me (ci sono abituata), ma è la presa in giro di un libro che parla di lager (dove ci finivano anche gli omosessuali). Sì, mi sento molto più uomo di questa pletora di gente che odia e che fa battute che definiscono molto di più chi le fa che chi le riceve”. Un post che ha aperto un vero e proprio dibattito sul web.

Da una parte c’è chi condanna la “battuta” della pagina; dall’altra c’è chi ritiene il tutto troppo esagerato, reazione della Luxuria compresa.

CATEGORIE