Pubblicato il: 04 Dicembre, 2019  Visualizzazioni: 804

Selvaggia Roma chiede scusa e punta il dito in diretta: “Sono stata massacrata”

L'ex volto del talk show di Maria De Filippi ha chiesto scusa dopo gli eventi delle ultime settimane

Visualizza Foto

Nelle ultime settimane, Selvaggia Roma è finita al centro della bufera mediatica a causa di una frase a dir poco shock. L’ex volto di Uomini e Donne, infatti, si era fatta sfuggire un paragone piuttosto borderline mentre sponsorizzava alcuni integratori. Il risultato è stato una valanga di insulti e accuse di razzismo. A distanza di qualche giorno, Selvaggia ha avuto modo di riaffrontare la questione in occasione dell’ultima puntata di Live – Non è la d’Urso.

Uomini e Donne: le scuse di Selvaggia Roma

Per alcune settimane, Selvaggia Roma è stata il mirino degli utenti social. Il motivo? L’ex volto di Uomini e Donne aveva sponsorizzato un integratore, facendo un paragone assurdo: “Comincio a prenderli che mi sa che mi si è fermato il metabolismo. C’ho una panza! Avete presente i bambini africani? Ecco, io sto facendo quella fine!”. La sua frase ha fatto il giro di Instagram e molti utenti l’hanno bombardata di insulti, muovendo l’accusa che fosse razzista. La ragazza ha avuto modo di rispondere alle critiche nel corso dell’ultima puntata di Live – Non è la d’Urso.

LEGGI ANCHE — Temptation Island, Selvaggia Roma shock: “Io come i bambini africani”

Uomini e Donne: Selvaggia punta il dito

Qui, ha spiegato: “Io chiedo scusa a tutti nuovamente. L’ho detto talmente con una spontaneità e con troppa leggerezza. Me ne sono accorta il giorno dopo di aver fatto una gaffe allucinante. Mi hanno dato della razzista. Anch’io faccio parte dell’Africa perché mio padre è tunisino”. Ai microfoni di Barbara d’Urso, l’ex corteggiatrice Selvaggia Roma ha aggiunto di essere stata bersagliata con un’incredibile crudeltà. In virtù di ciò, ha puntato il dito contro chi esagera con gli insulti quando qualcuno sbaglia: “C’è stato un massacro totale per una settimana, anche due. Ne sono consapevole. Non sono una persona cattiva, sono stata anche bullizzata per il mio cognome. Si usa come slang a Roma, non è una giustificazione, certo. Ho chiesto scusa umilmente. Voglio lanciare anche un messaggio: uno può anche sbagliare. Se capita, però, non bisogna andare addosso alle persone com’è successo con me, in una maniera al di fuori. Non si stava più focalizzando il problema”.

LEGGI ANCHE — Francesco Chiofalo e Selvaggia Roma, partono le denunce: “Mi sto ammalando”

A prendere le parti della ragazza in studio, è stato Giampiero Mughini che ha dichiarato: “Mica la si può impiccare, no? I social sono la fogna della società. E dai”. 

CATEGORIE