Aggiornato al: 31 Dicembre, 2017  Visualizzazioni: 8443

La proposta shock di Riccardo Marcuzzo, bufera sui social

Dopo la fine del talent show, Riki ha continuato la sua scalata al successo ma ultimamente pare aver esagerato

Visualizza Foto

Uno dei protagonisti della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi è stato sicuramente Riccardo Marcuzzo, in arte Riki. Il giovane cantante negli ultimi giorni si è reso protagonista di un episodio che molti hanno criticato e giudicato come di pessimo esempio per un artista come lui.

Come ricorderete, nel talent si è classificato al secondo posto dietro al suo amico Andreas Muller. Terminato il talent show, Riki è riuscito a spopolare nel campo della musica, ottenendo il supporto soprattutto dagli under 18. Negli ultimi giorni, il cantante è però finito nella bufera, in quanto ha suggerito ai suoi giovanissimi fan di spendere il loro bonus cultura per i suoi cd.

Amici 16: il discutibile invito di Riki

Dopo l’esperienza ad Amici 16, il cantante Riccardo Marcuzzo ha ottenuto un successo incredibile, registrano record su record. Successo arrivato principalmente dalle sue fan under 18, le quali seguono il ragazzo dai tempi del talent show. Tuttavia, nelle ultime settimane, le canzoni di Riki non sembrerebbero più passare in radio come nei mesi passati, tant’è vero che il cantante avrebbe avuto un piano per risollevare il suo budget.

Attraverso i suoi profili social, Riki ha suggerito alle sue fan nate nel ’98 e nel ’99 di spendere il bonus cultura per i suoi cd. Come è risaputo, infatti, coloro che hanno compiuto 18 anni nel biennio 2016/2017 possono richiedere al Governo un contributo pari a 500.00€ da spendere in attività culturali, come visite ai musei, teatro, iniziative artistiche, sportive, ecc.

Riki nella bufera

Con due post pubblicati sul suo profilo Twitter, il giovane cantante ha fatto partire l’invito. Nel primo, Riki ha scritto: “Rickers del ’98 e del ’99, sapete come spendere il bonus cultura 18App per prendere i miei cd?”. Un chiaro suggerimento ai propri seguaci di spendere il bonus destinato alle attività culturali per i propri interessi, che è proseguito con un altro post: “Se vuoi sapere come spendere i 500 euro per prendere i miei cd vai a questo link”.

Richieste che, paradossalmente, non hanno colpito le sue stesse fan, le quali hanno addirittura difeso il loro beniamino. Tuttavia, la reazione di altri utenti social e non solo, non è stata positiva. In tanti hanno accusato Riki di “egoismo”,”cattivo esempio” e “avidità”, dividendo di fatto il web.

E voi, cosa ne pensate?

CATEGORIE